La Roma dei Re. Il racconto dell’archeologia

LA ROMA DEI RE. IL RACCONTO DELL’ARCHEOLOGIA

Dal 27 Luglio 2018 al 27 Gennaio 2019
Musei Capitolini

La Roma dei Re. Il racconto dell’Archeologia accende i riflettori sulla fase più antica della storia di Roma, illustrando gli aspetti salienti della formazione della città e ricostruendo costumi, ideologie, capacità tecniche, contatti con ambiti culturali diversi, trasformazioni sociali e culturali che interessarono Roma nel periodo in cui la città, secondo le fonti storiche, era governata da re. Grazie a lunghe attività di revisione, restauro e studio è possibile mostrare per la prima volta al pubblico dati e reperti archeologici mai esposti prima, talvolta sorprendenti e suggestivi per la loro bellezza e modernità.

 

 

 

 

 

 

 

La mostra, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e a cura di Isabella Damiani e Claudio Parisi Presicce, viene ospitata presso i Musei Capitolini, all’interno delle Sale Espositive di Palazzo Caffarelli e nell’Area del Tempio di Giove di Palazzo dei Conservatori.
Primo obiettivo dell’esposizione è far conoscere e valorizzare un ricco e importante insieme di oggetti delle collezioni capitoline, attualmente non esposto al pubblico che, grazie al lungo lavoro di studio e restauro condotto da questa Sovrintendenza, è ora possibile proporre in nuove forme e proposte interpretative.

 

 

 

Si tratta di un patrimonio unico che testimonia delle più antiche fasi di vita della città di Roma celate al fondo di una stratificazione plurimillenaria, miracolosamente risparmiate dalle opere realizzate nel corso della lunghissima vita della città ed eccezionalmente venute in luce in tempi diversi.

Il percorso espositivo – che inizia a partire dal limite cronologico più recente, il VI secolo a.C., e arriva fino al X secolo a.C. – si snoda in diverse sezioni: Santuari e palazzi nella Roma regia, con reperti provenienti dall’area sacra di Sant’Omobono nel Foro Boario presso l’antico approdo sul Tevere; I riti sepolcrali a Roma tra il 1000 e il 500 a.C., con corredi tombali dalle aree successivamente occupate dai Fori di Cesare e di Augusto e dal Foro romano; L’abitato più antico: la prima Roma, con il plastico di Roma arcaica per un viaggio a ritroso nel tempo dalla Roma di oggi a quella delle origini; Scambi e commerci tra Età del Bronzo ed Età Orientalizzante, con testimonianze provenienti in massima parte dalla necropoli dell’Esquilino, uno dei complessi più importanti della Roma arcaica; e le sezioni Indicatori di ruolo femminile e maschile, Oggetti di lusso e di prestigio, e Corredi funerari “confusi”, che contengono reperti e oggetti provenienti anch’essi per lo più dalla necropoli dell’Esquilino a testimonianza di quella che poteva essere la ricchezza originaria della necropoli.

 

 

 

 

 

 

 

 

LA ROMA DEI RE. IL RACCONTO DELL’ARCHEOLOGIA
Biglietto: intero € 15 (€ 1 prevendita)
Telefono: +39 060608
E-mail: info.museicapitolini@comune.roma.it
Sito Ufficiale: http://www.museicapitolini.org

La mostra è gratuita per i possessori di MicCard.

Seguici sulla nostra pagina RomaVerso per rimanere aggiornato su notizie e sui nostri prossimi tour!

Please follow and like us:

Lascia un commento